Giuseppe Capogrossi - Valutazioni e Quotazioni

Giuseppe Capogrossi, Superficie 607, 1967. Sughero su faesite, 116x72 cm. Venduto per 200.000 euro
Giuseppe Capogrossi, Superficie 607, 1967. Sughero su faesite, 116x72 cm. Venduto per 200.000 euro
Giuseppe Capogrossi, Superficie G.51, 1967. Matita e tempera su carta, 30x22 cm. Venduto per 11.875
Giuseppe Capogrossi, Superficie G.51, 1967. Matita e tempera su carta, 30x22 cm. Venduto per 11.875


Siamo interessati alle opere di Giuseppe Capogrossi. 

Se vuoi ricevere una valutazione di un opera di Capogrossi o di una intera collezione, oppure conoscere le nostre modalità di vendita, non esitare a contattare contattare i nostri responsabili di dipartimento ai recapiti che trovate nella sezione contatti oppure clicca qui.

Se vuoi conoscere le quotazioni delle opere di Capogrossi, eccoti una guida semplice e intuitiva. 


GUIDA ALLE QUOTAZIONI DELLE OPERE DI GIUSEPPE CAPOGROSSI


Le opere di Giuseppe Capogrossi sono molto ricercate tra i collezionisti Italiani ed internazionali. 

Le quotazioni delle opere più importanti di Capogrossi possono raggiungere valori anche molto elevati. Ad oggi, i prezzi più alti riscontrati per un opera di Capogrossi si aggirano intorno ai 300/400 mila euro.

 

La produzione pittorica di Capogrossi si divide in due momenti fondamentali. Un momento di pittura figurativa, prima degli anni ’50 ed uno astratto, dagli anni ’50 in poi.

Entrambi sono molto ricercati dai collezionisti, ma è indubbio che le opere più costose di Capogrossi siano quelle astratte, dagli anni ’50 in poi. 

Capogrossi ha realizzato dipinti su tela o tavola, opere su carta ed anche numerose opere grafiche. 

Le quotazioni delle opere di Giuseppe Capogrossi del periodo figurativo sono varie. 

La valutazione di un opera del periodo figurativo di Capogrossi, realizzata su tela o tavola, può oscillare tra i 4.000 euro ed i 100.000 euro.

Le valutazioni delle opere figurative di Capogrossi realizzate su carta sono invece solitamente comprese tra i 300 euro ed i 2.000 euro.

Il periodo più di valore nella produzione di Capogrossi è sicuramente quello astratto. 

Le quotazioni di una tela di Capogrossi del periodo astratto possono oscillare tra i 10.000 euro, se di piccole dimensioni, fino ai 300.000, per le opere di particolare dimensione e rilievo storico. 

Le valutazioni delle opere realizzate su carta da Capogrossi nel periodo astratto possono essere comprese tra i 4.000 euro, per quelle di piccole dimensioni, ed i 100.000 euro, per alcune di grande dimensioni e particolare raffinatezza e importanza storica. 

 

Molto numerosa ed apprezza è infine la produzione grafica di Giuseppe Capogrossi. La valutazione di una grafica di Capogrossi può variare da un minimo di 300 euro fino addirittura ai 2.000 euro.