Giorgio De Chirico - Valutazioni e Quotazioni

Giorgio De Chirico - Testa di cavallo, 1966. Olio su tela, cm 40x30. Venduto per 60.000 euro
Giorgio De Chirico - Testa di cavallo, 1966. Olio su tela, cm 40x30. Venduto per 60.000 euro

Siamo interessati alle opere di Giorgio De Chirico

Se vuoi ricevere una valutazione di un opera di De Chirico o di una intera collezione, oppure conoscere le nostre modalità di vendita, non esitare a contattare contattare i nostri responsabili di dipartimento ai recapiti che trovate nella sezione contatti oppure clicca qui

Se vuoi conoscere le quotazioni delle opere di Giorgio De Chirico, eccoti una guida semplice e intuitiva


GUIDA ALLE QUOTAZIONI DELLE OPERE DI GIORGIO DE CHIRICO

Le opere di De Chirico sono molto ricercate dai collezionisti e possono avere delle quotazioni molto elevate. Queste possono variare molto a seconda del periodo di esecuzione, della tecnica e delle dimensioni dell’opera.

De Chirico ha realizzato dipinti, disegni, grafiche e sculture.

Le opere più quotate sono le tele, seguono poi i disegni, le sculture e infine le grafiche.

 

Quotazioni delle tele di De Chirico:

 

Le opere più importanti e più ricercate sono quelle realizzate tra il 1910 ed il 1919. Infatti ad oggi la vendita più alta registrata per un opera di Giorgio De Chirico è di 11 milioni di euro, per una tela del 1918 di 100x70 cm circa. A parte questi casi particolari, quando si ha a che fare con opere di particolare rilevanza, in media un olio su tela di Giorgio De Chirico, realizzato in questo periodo, può valere tra i 50.000 euro ed i 3/4 milioni di euro.

Le opere di De Chirico realizzate successivamente, dal 1920 al 1929, sono altrettanto rare e ricercate, anche se le quotazioni sono leggermente più contenute. Per questo periodo il record è di 3,5 milioni di euro per un opera su tela di 150x200 cm realizzata nel 1928. In media un opera ad olio su tela di De Chirico realizzata in questo periodo ha quotazioni che vanno dai 30.000 euro fino ai 2 milioni di euro.

 

Dal 1930 in poi, De Chirico diviene sempre più famoso, così per accontentare tutti i collezionisti comincia a produrre molte più opere. Di conseguenza si trovano più facilmente le opere di questo periodo sul mercato, e quindi le quotazioni sono minori. Attualmente il record per un opera di questo periodo è di 1.2 milioni di euro, per una tela 100x150 del 1935. In media, le opere di Giorgio De Chirico realizzate su tela in questo periodo oscillano tra 6.000 euro e 800.000 euro.

 

Quotazioni delle carte (disegni a matita, acquarelli, chine ecc.) di Giorgio De Chirico.

 

Come per le opere su tela, anche per quelle su carta, il periodo più ricercato dai collezionisti è quello dal 1910 ed il 1919. L’attuale record di vendita per un opera realizzata su carta da Giorgio De Chirico ammonta a 1,5 milioni di euro, cifra spesa proprio per una carta realizzata nel 1913 di 40x30 cm circa. A parte i record, in media un’opera su carta del periodo 1910-1919 realizzata da Giorgio De Chirico ha un valore che può partire dai 5.000 euro fino ai 500.000 euro.

Subito per valore troviamo le opere realizzate da De Chirico nel decennio 1920-1929. Il record per questo periodo attualmente si attesta a 950.000 euro per un opera del 1928 di 70x50 cm circa.La media delle quotazioni per opere di questo periodo oscilla tra i 4.000 euro ed i 400.000 euro.

Come per le tele, anche per le carte dopo il 1930 De Chirico ha cominciato a produrre molte più opere, causando oggi una lieve inflazione del suo mercato, specialmente dagli anni ’50 in poi. In media le opere realizzate in questo periodo possono trovarsi sul mercato tra i 2.000 euro ed i 100.000 euro. Attualmente il record per una carta di De Chirico del periodo dagli anni ’30 in poi, è di 102.000 euro, spesi per un acquarello di 70x50 cm del 1973.

 

Quotazioni delle sculture di Giorgio De Chirico

 

Giorgio De Chirico ha realizzato anche numerose sculture, alcune realizzate in tiratura limitata, massimo a 9 esemplari, altre invece con tiratura molto più elevata, fino a 250 esemplari e oltre.

Le sculture di Giorgio De Chirico possono valere tra i 1.000 ed i 5.000 euro per quelle in tiratura elevata (oltre i 9 esemplari) e di dimensioni contenute.

Altre, di dimensioni più grandi, possono valere anche fino ai 20/30 mila euro.

Altre ancora, molto grandi ed in tiratura limitata, possono arrivare a valere fino a 200.000 euro.

Attualmente il record di vendita per una scultura di De Chirico è proprio di 200.000 euro, per una scultura alta 250 cm e realizzata nel 1940.

 

Quotazioni delle opere grafiche di Giorgio De Chirico

 

Giorgio De Chirico ha realizzato una vasta produzione di opere grafiche, comprensiva di litografie, acquaforti e libri illustrati.

Come per ogni artista, la produzione grafica ha quotazioni meno elevate delle altre opere. Un’opera grafica di De Chirico può quindi valere in media tra i 200 euro ed i 3.000 euro. L’attuale record di vendita per un’opera grafica di De Chirico è di 60.000 euro, prezzo realizzato per la cartella completa delle 68 litografie della serie Calligrammes de Guillaume Apollinaire, realizzata nel 1930