Achille Perilli - Valutazioni e Quotazioni


Siamo interessati alle opere di Achille Perilli. 

Se vuoi ricevere una valutazione di un opera di Perilli o di una intera collezione, oppure conoscere le nostre modalità di vendita, non esitare a contattare i nostri responsabili di dipartimento ai recapiti che trovate nella sezione contatti, oppure clicca qui.
Se vuoi conoscere le quotazioni delle opere di Achille Perilli, eccoti una guida pratica ed intuitiva


GUIDA ALLE QUOTAZIONI DELLE OPERE DI ACHILLE PERILLI

 

Dopo l’uscita del catalogo generale delle opere di Perilli, avvenuta circa un anno fa, le quotazioni delle sue opere sono in costante crescita. 

Perilli è noto per le sue splendide tele, ciononostante ha realizzato anche raffinatissime opere su carta, diverse opere grafiche e, molto raramente, sculture.

La valutazione di un opera di Achille Perilli dipende molto dall’anno di esecuzione dell’opera e dalla tecnica di realizzazione. Le opere più ricercate sono le tele dipinte negli anni tra gli anni ’50 e gli anni ’60 

La valutazione di una tela di Achille Perilli degli anni ’60 può raggiungere cifre anche importanti, intorno ai 60-80 mila euro.

Le quotazioni delle tele di Perilli di medie dimensioni, realizzate negli anni ’60, possono essere comprese tra i 5.000 euro ed i 50.000 euro

Subito dopo le tele degli anni ’60, le opere maggiormente richieste dai collezionisti di Achille Perilli sono quelle degli anni ’70-‘80

La valutazione delle tele di Perilli degli anni ’70-‘80 può oscillare tra i 3.000 euro ed i 25.000 euro. In alcuni casi, quando si è di fronte a opere particolarmente grandi ed importanti, la valutazione può raggiungere anche i 30.000/40.000 euro.

Le quotazioni delle tele di Perilli realizzate successivamente, ovvero dal 1990 in poi, possono essere comprese tra i 3.000 euro ed i 15.000 euro.

Achille Perilli ha realizzato anche raffinatissime opere su carta. Le valutazioni delle opere su carta di Perilli seguono la stessa logica delle tele, ovvero in base al periodo di esecuzione hanno quotazioni più o meno elevate. 

Le quotazioni delle opere su carta di Perilli eseguite tra gli anni ’50 e ’60 possono raggiungere anche stime elevate simili alle tele, anche 15.000 euro. In linea di massima comunque possono valere tra i 1.000 ed i 6.000 euro

Le valutazioni delle opere su carta di Perilli realizzate successivamente possono essere comprese tra i 500 ed i 4.000 euro.

Le quotazioni delle opere grafiche di Achille Perilli oscillano tra i 100 euro ed i 500 euro.


BIOGRAFIA

Nasce a Roma il 28 Gennaio del 1927. Achille Perilli è uno dei più importanti artisti italiani del secondo Novecento. Ha esposto nelle più importanti gallerie private e musei del mondo. 

Nel 1947 è tra i firmatari del manifesto del Gruppo Forma 1, insieme ad Attardi, Accardi, Consagra, Dorazio, Guerrini, Sanfilippo e Turcato. 

In quegli stessi anni viaggia molto e a Parigi entra in contatto con Arp, Picabia, Magnelli. 

Aderisce al MAC (movimento Arte Concreta) promosso da Soldati, Munari, Monnet, Dorfles e cura insieme ad Ettore Sottsass una mostra sull’Arte Astratta. 

Nei primi anni ’50 soggiorna a parigi.

Negli anni ’50 è tra i veri promotori dell’affermazione dell’arte astratta in italia, organizzando e prendendo parte ad alcune delle più importanti esposizioni.

Negli anni ha esposto ad alcune Biennali di Venezia (1962, 1968), a mostre in galleria private a Los Angeles, New York, Londra, Zurigo (grazie sopratutto alla collaborazione con la Marlborough Gallery).