Gentili clienti, illustri colleghi, cari amici. Ogni battuta d’asta è un po’ come la vita. Una sfida continua, una corsa contro il tempo, che incombe padrone sulle nostre sorti. Talvolta regolare, monotona se vogliamo, come scandita dal battito di un martello, che spesso copre il rumore dei passi dell’imprevedibile, della sorpresa, costantemente dietro l’angolo. Durante una tornata d’asta, e tutti i giorni, si è soli, in mezzo a tanti, vicini a pochi. Ognuno guarda dritto a sé verso i propri obiettivi, sperando di condividerne il meno possibile con gli altri. Oggi abbiamo la certezza che l’obiettivo, di tutti, è il medesimo. Oggi l’incessante corsa mondana si ferma. La situazione che il nostro amato Paese, e non solo, si trova ad affrontare costringe noi tutti a fare un passo indietro, per poterne fare altri cento avanti. E allora, nel frattempo, approfittiamo di questo tempo per guardarci intorno, per riscoprirci realizzati e completi anche nelle nostre case, in mezzo a pochi, cari, e vicini a tutti. Facciamolo tutti, per i nostri fratelli e sorelle d’Italia, madre ferita, tra l’altro, di gran parte del patrimonio artistico a cui ogni casa d’aste nostrana deve la propria esistenza. Così faremo anche noi della Casa d’Aste Arcadia, costretti dagli eventi a fermarci temporaneamente dalle nostre amate attività, ma pronti a rispondere come sempre a ogni vostra necessità tramite i consueti canali social e i nostri contatti di posta elettronica, sicuri di tornare presto. E 1, e 2, e 3, bum. Il tempo di qualche battito di martello, ed ecco che l’hashtag non sarà più #restateacasa, ma #bentornatiaCasad’AsteArcadia.   Lo staff di Arcadia.